Pillole del viaggio a San Pietroburgo, Russia: curiosità, cultura e tradizioni.

Salve Viaggiatori, oggi abbiamo un nuovo amico e collaboratore, Manuel Giardina, un viaggiatore appassionato del mare e dei viaggi in giro per il mondo.

Dopo quattro chiacchiere con lui abbiamo trovato un argomento molto interessante che volevamo riproporvi: 

Pillole del viaggio a San Pietroburgo (Russia): curiosità, cultura e tradizioni. 

La questione economica mi fa uscire fuori di testa, ieri ho battuto il record solo 1 euro di taxi per fare circa 10 minuti di strada. Volete sapere quanto costa un biglietto dell’autobus? Qualcosa come 6 centesimi (40rubli). E’ difficilissimo trovare qualcuno che parla inglese, anche nei ristoranti e la gente ovunque e’ estremamente silenziosa ed educata. Fantastico camminare senza una meta e ritrovarsi all’improvviso chiese enormi, coloratissime e maestose appena giri l’angolo. Cibo russo molto buono, soprattutto le zuppe. Andare a teatro qui e’ molto comune, il pubblico è composto per il 70% da ragazzi e ragazze di circa 20/25 anni! Ancora non ho visto mezzo poliziotto o mezzo militare nelle strade, boh!

Finalmente ho visto le opere di Matisse al museo Ermitage! Continua la mia ricerca di qualche ristorante con camerieri che parlano inglese, non so letteralmente mai cosa mangio e cosa c’e’ nella zuppa. Carne deliziosa, ma ho provato degli strani ravioli con dentro marmellata (?) che per poco non vomitavo davanti a tutti. Nei pub non sanno cosa sia il drink vodka-lemon e quando ho chiesto una bottiglia di vino italiano si sono offesi perchè “sono italiano e bevo solo vino”, boh. Ogni mattina verso le 11 vengo svegliato da un allarme fortissimo, tipo quelli nei film che preannunciano un attacco aereo o cose simili, mette i brividi perchè rimbomba tra le case e i quartieri. A proposito, tutto e’ grigio: case, strade, negozi. Quando salgo sopra le cupole delle chiese fa uno strano effetto vedere una città grigia senza nemmeno un colore.

Qui tutto è senza vie di mezzo: per esempio o sei molto ricco o sei povero. Per strada fa un certo effetto vedere migliaia di Range Rover sport e BMW serie 7 ultimo modello in mezzo ad auto vecchissime, rotte o comunque sia modelli molto economici. Ieri prima serata nei locali del quartiere “Dumskaya”, che dire per un uomo questo è il paradiso: le ragazze sono quasi tutte bellissime, alte, sorridenti e vestite tutte benissimo (non posso dire lo stesso dei ragazzi, ecco perchè le russe sono quasi tutte single). Comunque in questi posti ti senti un pesce fuor d’acqua e la gente nota che sei europeo e ti guarda con curiosità. La “notte” e’ chiamata “notte bianca” perchè il buio come nella foto effettivamente dura poco, 3 ore circa, poi ti ritrovi alle 3 di mattino il sole che sorge. La leva militare e’ ancora obbligatoria qui anche se mi hanno spiegato che facilmente pagando puoi non partire.

Okay ho capito come comunicare qui: tutti conosco la canzone “Felicità” e quando vedono che sono italiano cominciano a cantarla. L’ho dovuta imparare a memoria dato che e’ il mio unico contatto con il mondo russo. Quando si finisce di bere il vino si deve togliere dal tavolo perchè “porta sfortuna”, cosa che capita ogni 5 minuti calcolando quanto bevono qui. In questo periodo soprattutto prima del 9 maggio (giornata della vittoria) la maggior parte delle persone si trasferisce nelle case di campagna lungo il golfo per passare un paio di giorni immersi letteralmente nella natura. Io sono stato invitato nel piccolo paese di “Zelenaya Rosha” dove ho anche fatto un giretto nell’acqua del Golfo di Finlandia, talmente tanto gelida che ho resistito un paio di minuti. Un ultima cosa che mi stupisce giorno dopo giorno e’ la perfetta pronuncia dell’italiano: qualsiasi parola dici ad un russo te la ripeterà in un italiano talmente perfetto da lasciarti senza parole.

Sto cominciando ad avere problemi la notte, non riesco a dormire: qui non esistono le serrande nelle finestre ma hanno solo le tende semitrasparenti. Praticamente il sole sorge alle 4 e da quest’ora in poi non si riesce più a prendere sonno. È molto facile vedere coppie dove lui e’ vecchio, grosso, stempiato e rozzo mentre lei e’ bellissima, almeno 20 anni più giovane e con fisico da modella e vi assicuro che fa uno strano effetto perchè e’ molto facile incontrarli per strada o nei ristoranti. Se vai in discoteca e vuoi prenotare un vip-table ti costa circa 95€ e hai bottiglie illimitate, esattamente come in italia vero 😂 ? Ieri sono andato a mangiare in un ristorante abbastanza rinomato qui e tra i più costosi (ma comunque per noi italiani economico quanto il kebabbaro sotto casa) e ho piacevolmente scoperto che il tiramisù lo mangiano caldo (esatto, non temperatura ambiente ma caldo) e con foglie di menta sopra. Un ultima cosa per quanto riguarda il cibo, preparatevi ad ordinare 3/4 bottiglie di acqua perchè per i russi la concezione di bottiglia e’ praticamente un bicchiere normale con cannuccia!

Ottimo, speriamo di leggere nuovi racconti del nostro mitico Manuel.

Un Abbraccio,
Toscani Viaggiatori
Seguici anche su Facebook
Ci puoi trovare anche su LUCCA IN DIRETTA

Potrebbe interessarti anche...


Lascia un commento