Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

Questa volta parliamo di Australia, con una nostra carissima amica Lucchese.
Ottobre 2012   Viaggio di Stern  (Lucca):
Vi racconto il mio viaggio in Australia anche se sono andata  per motivi di lavoro, vale comunque la pena di raccontare  di questo stupendo posto dall’altra parte del mondo
Più compagnie effettuano questo volo  ma io ho volato benissimo con la Korean Airlines
Totale Ore di volo: 23
Un viaggio così lungo richiede qualche accorgimento.
Consiglio anche di consultare eventuali offerte per avere la possibilità di viaggiare in business class.
Se si riesce a sdraiarsi e dormire si potrà superare meglio il jet lag.
(fuso orario + 10 ore , quando invece in Italia entra in vigore l’ora legale sono + 9 ore )
Arrivo a Sydney  Aeroporto Internazionale Kingsford Smith.
Distanza da aeroporto a centro città: 10 KM
Dall’aeroporto si raggiunge il centro di Sydney (Circular Quay) con il treno Airport Link, che parte ogni 10 minuti (costo $15 circa pari a 10 euro). Fuori dai terminal attendono anche i taxi, con tariffe che si aggirano attorno ai $50 (circa 36 euro) per il centro di Sydney.
Nei giorni che sono stata a Sydney ho alloggiato sulla Baia di Sydney : Hotel Pier One a fianco dell’Harbour bridge, che vedete nella foto da me scattata da un  traghetto.
Dall’albergo si ha una splendida vista sulla Baia.
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.
Ma veniamo a noi. Dall’hotel dove alloggiavo, camminando e girando intorno all’area di Circular Quay, famosa per il turismo fatta da lunghe aree pedonali, parchi, giardini e ristoranti, in soli 10/15 minuti sono arrivata proprio davanti a quella splendida struttura architettonica che il Sydney Opera House. La struttura con i gusci a sezione sferica ricorda una flotta di barche a vela.
Una curiosità: le “vele” sono fatte in cemento armato e ceramica, e le piastrelle sono autopulenti.
Dopo ogni pioggia tornano perfettamente linde e brillanti!
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

Per arrivare davanti al Sydney Opera House si passa davanti al quartiere “The Rocks

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.
questa foto del quartiere è fatta la sera quando miriadi di persone affollano i vari locali

 

Sydney è una città molto organizzata, tranquilla e pulitissima.
In città tra parchi e giardini si trovano bellissime piante con pappagalli di ogni colore, uccelli Ibis che camminano in mezzo alla gente.
Hide Park e i Royal Botanic Garden sono posti molto tranquilli dove la gente si rilassa
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.
Fare shopping a Sydney è una delle attività più piacevoli. Il cuore dello shopping a Sidney è il Mall che si articola lungo la centralissima Pitt Street.  I negozi in Sydney sono aperti tutto il giorno fino alle ore 17,00 e chiusi la domenica (a parte alcuni negozi di souvenir che fanno orari particolari e che spesso sono aperti fino a tardi). Il giovedì a Sydney è la giornata in cui è possibile fare acquisti fino a tarda ora, in quanto la maggior parte dei negozi chiude alle ore 21,00.
Ad animare la città, in alcuni giorni della settimana, hanno luogo vivaci e colorati mercati, uno dei mercati più celebri, è quello che ha luogo nel quartiere The Rocks, proprio vicino a dove alloggiavo io.
Questo mercato si svolge durante i fine settimana. Possiamo trovare oggetti artigianali.
A Sydney c’è la possibilità di acquistare prodotti dell’arte aborigena. Attenzione alle imitazioni, il prodotto deve avere il certificato di autenticità (parte dei proventi derivanti dal ricavato di oggetti artigianali originali vanno ai gruppi aborigeni che li hanno realizzati).
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Alcune foto che ho fatto di giorno e di notte a questa splendida città
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

Le foto si riferiscono a vari angoli nella Baia e del quartiere The Rocks, un luogo dove il passato e il presente di Sydney si incontrano, tra vecchi quartieri e moderni grattacieli.

All’antica struttura del passato di colonia penale, si alternano un insieme di strade acciottolate e vicoli ciechi, case e cottage di pietra arenaria ed alcuni dei più antichi pub di Sydney.
Dove mangiare:
Io alloggiavo a 5 minuti dal quartiere  “The Rocks”  dove possiamo trovare molti ristoranti e i più antichi pub della città.
I ristoranti in genere, compresi quelli di lusso, costano mediamente meno che in Italia.
Ciò che fa oscillare ampiamente il prezzo è la scelta del vino: fortunatamente, molti ristoranti consentono di portare da casa il proprio vino senza doverlo acquistare lì, pagando solo un piccolo supplemento per farselo aprire. Un compromesso ragionevole.
Sydney è famosa soprattutto per la sua grande varietà di ristoranti etnici, famosi in tutto il mondo.
Ma se siete nostalgici di casa, non preoccupatevi: sono presenti anche numerosi ristoranti italiani. Alcuni di questi ristoranti italiani utilizzano prodotti originali importati dall’Italia.
Si può ordinare il pesce, abbondano le ostriche. Si può mangiare la carne di canguro.
E’ abbastanza caro farsi portare una bottiglia di acqua, in quanto loro ti portano in caraffa l’acqua del rubinetto (che è gratis) ma ha un leggero retrogusto di cloro ed è “ghiaccia marmata”, per queste due motivazioni molti non riescono a berla.
Cosa visitare:
Di sicuro l’Opera House sulla baia, come ho già descritto prima.
Oltre ovviamente ai meravigliosi quartieri non mancate di andare a visitare l’Australian Museum che è il più antico museo in Australia. Ha una reputazione internazionale nel campo della storia naturale e antropologica. È dotato di collezioni di vertebrati e invertebrati, mineralogia, animali velenosi vivi e non, cultura aborigena (armi e altro).
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

Cosa si può vedere al suo interno:
Arte Aborigena

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

E poi ………….

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.E ancora…………

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Vi consiglio anche di visitare: 
The Museum of Contemporary Art in Sydney
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Con le sue importanti opere di arte contemporanea.
Cosa visitare ancora:
Queen Victoria Building, architettura stile romanico e art deco.
E’ un lussuoso centro commerciale che originariamente era nato come mercato di frutta e verdura.
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Non mancate di salire (se non soffrite di vertigini) sull’imponente arcata di acciaio del Sydney Harbour Bridge, indossando una imbracatura e guardare il panorama della città dal Pylon Lookout. Il ponte è transitato da metropolitana, auto e pedoni, collega il Central Business District con l’area settentrionale della città.
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

Dal Circular Quay  è possibile prendere il traghetto e fare il giro della Baia.

Ammirare tutte le bellezze intorno e arrivare a al WILD LIFE Sydney Zoo nel cuore della city, dove si possono ammirare migliaia di specie di animali dell’Australia.
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Inoltre, per rimanere in tema di animali, anche se meno belli da vedere, in città la sera svolazzano  da un albero all’altro, enormi pipistrelli detti volpi volanti.
Consiglio di visitare anche le spiagge celebri di Bondi, Bronte, Coogee e Palm Beach.
Sydney gode tutto l’anno di un clima soleggiato di tipo mediterraneo.
Da Sydney mi sono dovuta spostare a Melbourne utilizzando un volo interno. Melbourne è la capitale dello Stato del Victoria.
Vertigini o no alloggio al Sofitel Melbourne on Collins, 50 piani e la mia camera si trova al 48° piano. E’ bellissimo ma non è economico.
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Alcune foto della città …………….. tra grattacieli e vecchie costruzioni
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

In città si può fare un giro con il City Circle Tram che  è un modo gratuito e comodo per visitare le attrazioni del centro di Melbourne.
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

La città di Melbourne è attraversata dal fiume Yarra. Sulle sponde dello Yarra è stata praticamente fondata la città Melbourne.
Da visitare le esclusive gallerie e i musei nella zona culturale di Federation Square.
E’ bello passeggiare attraverso i Royal Botanic Gardens.
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Da vedere anche State Houses of Parlament che è la sede  del Parlamento dello Stato del Victoria. E’il più grande edificio pubblico australiano del XIX secolo, e costituisce uno degli  esempi più preziosi di architettura civile relativa al periodo dell’impero inglese.
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Bellissima la stazione “Flinders Station” in stile vittoriano, è situata nel cuore della città, vicino al fiume Yarra.. E’ uno dei simboli di questa città australiana e anche il centro di tutta l’attività del sistema di trasporto. Si tratta di un edificio di architettura vittoriana.
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Da visitare anche il quartiere di Chinatown  che è un settore peculiare e ben noto di Melbourne, risalente ai tempi della corsa all’oro nel 1850.
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.
Ci sono molti ristoranti , caffè e pub lungo il fiume.
Io ho cenato in uno di questi e con una cifra intorno ai 50 € puoi servirti da solo e prendere tutto quello che vuoi nei lunghi buffet, richiedere un primo fatto all’istante da cuochi bravissimi, puoi farti cuocere la carne di ogni tipo o il pesce, mangiare ostriche, antipasti vari, dessert. Praticamente puoi mangiare di tutto senza limite, servirti più volte ed è tutto molto buono.
Guardate che posto e come ci accolgono………….
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

 

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Ho pranzato e cenato anche in ristoranti italiani gestiti da italiani.
E dopo aver lavorato tanto una bella scorpacciata di sani dolci italiani ……………in una stupenda  pasticceria gestita da siciliani………nel quartiere italiano dove si trovano i nostri uffici
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Melbourne gode di un clima oceanico estremamente variabile ed è famosa per le “four seasons in one day” (quattro stagioni in un giorno solo).
Il rientro dopo due settimane con tappa a Seul -Aeroporto di Seul
Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Australia: Sydney così lontana, così affascinante.

 

Nonostante il mio tempo a disposizione fosse veramente poco per motivi di lavoro, posso dire di aver  visto molto.
Consiglio il viaggio in Australia a primavera, quindi nei mesi tra settembre e novembre.
Un viaggio da ricordare e da portare sempre nel cuore anche se il motivo del mio viaggio non era proprio una vacanza.
Grazie a tutti e soprattutto a Stern per il suo fantastico racconto e le bellissime immagini.Un abbraccio,
Toscani Viaggiatori
Facebook

Lascia un commento